Solone di Torino SalTo23 con Gruppo SBS

Salone Internazionale del libro di Torino, SBS Comunicazione & Edizioni saranno presenti allo stand H27 – padiglione 2 insieme al CNA Editoria e con gli autori editi da SBS.

Ecco date e orari delle presentazioni allo stand:

  • Claudia Patrizi, Come un girasole, giovedì 18 maggio ore 12.
  • Rassegna Stampa Claudia Patrizi.
  • Chiara Domeniconi, Mani in extasy, venerdì 19 maggio ore 17.
  • Margherita Bonfilio, La stanza dei segreti, venerdì 19 maggio ore 18.
  • Consuelo Pinna, Amor fati, sabato 20 maggio ore 19.
  • Dario Pasquali, La casa in riva al male, sabato 20 maggio ore 20.
  • Fiorella Mandaglio, Camillina Formichina, domenica 21 maggio ore 18.
  • Marco Paoli, La guerra secondo Barnaba, domenica 21 maggio ore 19

In ordine sparso:

Fiorella Mandaglio con Camillina Formichina al SalTo23
Camillina Formichina

Nella Savana africana esiste una pregiata specie di formiche chiamate “teste rosse di fuoco” perché caratterizzate da una particolare testolina di colore rosso o arancione in base al loro grado di gioventù. Durante una migrazione, dieci giovani formichine perdono le tracce del gruppo e si ritrovano sole a dover percorrere un cammino ricco di imprevisti e di pericoli. Le piccole infatti perdono ogni riferimento che le avrebbe ricondotte dai loro simili a causa della loro inesperienza nel mondo di fuori.

Tra tutte le formichine svetta Camillina, la “principessina” destinata a diventare la regina delle teste rosse di fuoco.
Dopo aver provveduto a creare un piccolo rifugio per passare la notte all’ombra di un baobab, una tempesta coglie di sorpresa le formiche e le separa. Camillina viene a sapere che le sue piccole amiche sono rimaste intrappolate sopra un sassolino nel bel mezzo di una pozzanghera e corre a cercare aiuto. Incontra così l’elefante Peppone che con la sua proboscide aspira l’acqua e permette al gruppo di ricongiungersi…

Booktrailer

Continua a leggere e acquista Camillina Formichina

Le InAmabili con Sheyla Bobba al SalTo23

“Le inAmabili” è una raccolta di lettere di donne che hanno sofferto per amori sbagliati, o forse perfetti, ma che in qualche modo si sono trasformati in circoli viziosi, inquinate e indelebili esperienze. L’odio contrapposto al più nobile dei sentimenti lascia strascichi sanguinanti in cuori carichi d’amore. Le inAmabili sono donne che si sono disintossicate, liberate o, forse, donne che non riusciranno mai a colmare il vuoto generato. Brevi racconti che lasciano al lettore la ricerca della chiave per comprendere che non esiste donna senza interrogativo o passione.

Lettere e sfoghi di semplici persone che mai saranno semplici donne. «Le donne sono meravigliose. Per questo scrivo di loro, per loro. Scrivo anche di me. Siamo così diverse e complicate. Siamo esigenti, articolate e forse anche terribilmente caparbie. Alla ricerca continua di una posizione, quella definitiva, che ci faccia sentire protette, ma anche in grado di difenderci da sole, con la possibilità di utilizzare sempre il piano B, quello che ci salva dalle catastrofi…»

Continua a leggere e acquista Le InAmabili

29 aprile 2023, Teatro San Leonardo Viterbo, la Prima dello spettacolo di Simone Precoma tratto da questo libro.

Chiara Domeniconi Mani in extasy. In mendacio veritatis. In errore legis al SalTo23
Mani in extasy

… Ho sempre pensato che il suo posto fosse tra le righe e le fibre delle pagine e qui, in Mani in extasy. In mendacio veritatis. In errore legis, lei è in ogni getto d’inchiostro.La nostra fortuna e la sua inconsapevolezza. Chiude le porte al mondo e lascia defluire dalle dita la potenza dei suoi pensieri, il caos, la rabbia, la fredda e spietata coscienza che ogni cellula è viva, reagisce e si moltiplica.

Costantemente, all’infinito. Chiara, un raggio di luce, calda o glaciale. In e out, up e down, dentro o fuori. Ma viva, senza condizione, o morta, senza rimpianto.Le mani che creano altra vita e forza. Piacere o dolore. Tutto o nulla. Questa silloge poetica è legata all’autrice, a me, a SBS e a te che stai leggendo, incondizionatamente, per il semplice fatto che esisti allora ti ama.Ogni poesia è un messaggio di luce, speranza e resilienza.Anni addietro scrissi qualcosa a proposito delle concubine della vita e della morte: ecco, vi presento Chiara Domeniconi. Sheyla Bobba

Booktrailer
Continua a leggere e acquista Mani in extasy. In mendacio veritatis. In errore legis

Claudia Patrizi con Come un girasole al SalTo23

Mina è impiegata in una società che si occupa di consulenze amministrative a livello internazionale. Deve affrontare l’ennesimo viaggio, ora direzione Istanbul; da subito percepisce che questa volta c’è un qualcosa di diverso… Durante il volo prova uno strano stato di agitazione e si trova a fare i conti con dei ricordi che vorrebbe rimuovere. Nel dormi veglia rivive il passato: il primo fidanzato, il fratello, il padre e i suoi punti di riferimento…

Al suo arrivo è subito rapita dai colori e i profumi di Istanbul e anche dai suoi collaboratori Esra e Taric e poi Mattia, un ragazzo di Bologna che lavora nell’albergo in cui Mina alloggia. C’è inoltre uno strano uomo che aveva già incontrato sull’aereo, il Signor Levent che si insinuerà nel suo cuore. Sono entrambi molto diffidenti e cercano di resistere alla forte attrazione, ma capiscono presto che ci sono certi sentimenti che non possono essere contrastati. Una donna che trova difficile sentirsi all’altezza degli “altri” e dell’amore… si sente come un girasole deriso e giudicato in mezzo a splendidi cespugli di rose. Capirà che non c’è bisogno di essere una rosa per accettarsi? Come un girasole – SBS Edizioni.

Booktrailer

Continua a leggere e acquista Come un girasole

La casa in riva al male di Dario Pasquali al SalTo23

Un bambino viene ucciso in una baita di montagna. Tutti gli indizi accusano la madre. Molti anni dopo un aspirante scrittore trova due diari scritti a mano nella soffitta di quella baita. “La casa in riva al male” prende vita da una semplice e terrificante domanda: “Da dove nasce la violenza?” Nel mondo degli animali e degli uomini la violenza si manifesta di continuo nei rapporti tra individui, nelle coppie, nelle famiglie. La violenza affascina, attira.

Noi tutti ci fermiamo a guardare come ipnotizzati gli atti di violenza. La violenza è percepita come fonte di piacere nei rapporti sessuali. All’interno dei due diari ritrovati nella baita viene finalmente svelata la verità dei fatti. Si potrà mai accettare che un piccolo bambino debba essere ucciso per proteggere e salvare la sua stessa famiglia?

Booktrailer

Continua a leggere e acquista La casa in riva al male

Amor fati di Consuelo Pinna al SalTo23

Alice va dalla sua psicoterapeuta per l’ultima seduta. La psicologa Carol ha lo studio di fronte al mare e accoglie la paziente sotto il portico. Inizia la seduta di EMDR, attraverso le immagini che emergono Alice elabora le emozioni e i ricordi del passato. Ricorda quindi il giorno in cui vede morire affogata la sorella gemella, l’evento che ha cambiato tutte le priorità della sua vita. Attraverso la terapia, la paziente racconta alcuni strani incontri con dei personaggi che la costringono a guardarsi dentro.

La dottoressa, conosciuta da tutti per non seguire sempre i soliti metodi tradizionali, decide di portare la paziente in un eremo, per aiutarla a ricordare le sue vite precedenti, in un tempo in cui si conoscevano già, dove insieme facevano parte di un gruppo di ventidue anime, che avevano il compito di garantire l’equilibrio fra il genere umano. Solo a una di queste anime era concesso tornare sulla terra di generazione in generazione, per sciogliere i conflitti presenti nell’animo umano. Ma la situazione attuale fra gli uomini, pieni di rabbia, egoismo e insicurezza, convince le ventidue anime a incarnarsi ancora una volta tutte insieme.

Alice ascolta i custodi dell’eremo e in una delle ultime torri Carol le rivela che, nella vita precedente, l’aiutava a trovare la forza dentro di sé, mentre Alice insegnava alle altre anime a capire il principio di cause ed effetto. In quella stessa torre, molto tempo prima, Alice morì fra le braccia di Carol. Insieme lasciano l’eremo e decidono di farsi una nuotata, la paziente ha un malore e muore ancora una volta fra le braccia della dottoressa, in quel momento la sua anima trova una piena consapevolezza e promette a Carol che si ritroveranno ancora una volta.

Booktrailer

Continua a leggere e acquista Amor fati

Margherita Bonfilio con La stanza dei segreti al SalTo23

Un viaggio nel mondo interiore dell’autrice attraverso poesie che parlano al cuore di ciascuno riportando alla luce immagini, sensazioni ed emozioni nascoste in stanze segrete dove a volte si ha paura di entrare. L’autrice prende per mano il lettore e con fiducia lo conduce là dove non penserebbe di andare, per scavare dentro e scoprire cose meravigliose, dimenticate e sopite, in attesa di essere riportate alla luce. 

È attraverso il dolore, l’amore e la meraviglia che si raggiunge il proprio io, annidato in un angolo oscuro, al riparo dal fragore del mondo. 

Una poesia dietro l’altra si arriva a scoprire la propria stanza segreta e lo si fa con coraggio e determinazione trasportati dal fluire di emozioni che coinvolgono e stravolgono. Alla fine del cammino una luce nuova pervade la stanza, è quella della consapevolezza e di una nuova rinascita. Perché la poesia è cura dell’anima, è forza, è vita e accostarsi a essa vuol dire permettere ai versi di far sbocciare in chi legge sentimenti di gentilezza, solidarietà e condivisione, attenzione per ciò che accade fuori e dentro di noi.

Booktrailer

Continua a leggere e acquista La stanza dei segreti

Claudio Chiavari con Per i sogni non ci sono segreti al SalTo23

Inizia così la storia di Testa e Piedi, nemici per la pelle, ma costretti a dover dipendere gli Uni dall’Altra o l’Una dagli Altri. Il loro legame è palindromo. La vitalità delle loro storie, da quando si sono incontrati più di cinquant’anni fa, sono il motivo della loro ancora duratura co-esistenza.

Raccontare la propria esperienza lungo il tratto finale della via Francigena attraverso il dialogo serrato dei veri protagonisti: la Testa e i Piedi. E solo grazie alla collaborazione tra di loro, spesso caratterizzata da inevitabili battibecchi tra chi condivide tutto perché parte dello stesso Corpo, che si è potuto realizzare un sogno che non ha avuto segreti sin dai primi passi di quell’avventura, incominciata a Viterbo e conclusasi in Piazza San Pietro. 

Un percorso tra la Natura, la Storia e le esperienze di vita.

Booktrailer

Continua a leggere e acquista Per i sogni non ci sono segreti

Marco Paoli con La guerra secondo Barnaba al SalTo23

Barnaba Tintori conduce una vita spensierata tra i paesaggi ameni delle montagne e dei fiumi. Il suo amore per la vita, per gli esseri viventi e per la sua Fiorenza regola il motore di un’esistenza calma in cui non c’è spazio per la sopraffazione dei più deboli e per i soprusi. Eppure, al di là delle regole ferree del padre e delle normali dinamiche che coordinano una modesta vita familiare, cambia tutto quando un messo reale notifica al ragazzo che sarebbe dovuto partire per arruolarsi tra le file dell’esercito regio e partecipare alla guerra imminente. 

La guerra non è contemplata all’interno di un cuore puro come quello di Barnaba ma il richiamo al dovere nei confronti del sovrano e della patria lo persuadono ad accettare la realtà. A seguito di numerose raccomandazioni da parte della madre e del padre e dopo aver promesso alla sua sorellina in sedia a rotelle e alla sua amata che sarebbe tornato sano e salvo, il ragazzo prende un sacco e intraprende il suo viaggio per raggiungere il fronte e tutti gli altri ragazzi che, come lui, saranno destinati a una morte certa. Tuttavia mettere a tacere un animo genuino e altruista non è facile e neanche la follia della guerra riesce a scalfire la bontà di Barnaba il quale, durante il suo viaggio, si imbatte in una serie di personaggi che lo costringeranno ad affrontare numerose soste.

Booktrailer

Continua a leggere e acquista La guerra secondo Barnaba

Andrea Giostra con Curtigghia di Sicilia e siciliani – Novelle brevi di Sicilia al SalTo23

Quelle che leggerete sono delle novelle brevi, anzi, brevissime, di vita di Sicilia, di vita di siciliani, di vita vera e raccontata spontaneamente senza mediazioni linguistiche; che non vogliono rappresentare metafore o meta-significati.

Sono delle piccole storie e rappresentano quello che dicono, quello che leggerete. Rappresentano la mia esperienza diretta, vissuta in prima persona e che ho scritto di getto tra il 2007 e il 2010 con il mio vecchio Nokia E90, oggi da museo di archeologia informatica. Il senso, la morale, se c’è un senso o una morale da dare, li darà il lettore che le leggerà.

Continua a leggere e acquista Curtigghia di Sicilia e siciliani – Novelle brevi di Sicilia

Torna in alto